Micosi : Cause e Rimedi

Written by: admin Date of published: . Posted in benessere, cura del corpo, estetica, salute, salute, scuola estetica

Il termine Micosi indica la condizione in cui dei funghi patogeni superano la resistenza delle barriere del corpo umano o degli animali provocando infezioni.

Le micosi sono classificate secondo il livello dei tessuti organici inizialmente colpiti:

  1. micosi superficiali – limitate allo strato superficiale della pelle e dei capelli.
  2. micosi cutanee – estese all’interno dell’epidermide, come pure affezioni invasive ai capelli e alle unghie.
  3. micosi sottocutanee – colpiscono il derma, tessuto sottocutaneo (o definito anche ipoderma), muscoli e fascia
  4. micosi sistemiche dovute a patogeni primari – originate primariamente nei polmoni e possono diffondersi a molti organi. Gli organismi che causano le micosi sistemiche sono tipicamente virulenti.
  5. micosi sistemiche dovute a patogeni opportunistici – sono infezioni di pazienti con deficienze immunitarie che altrimenti non sarebbero colpite.     

Quali sono i rischi:
Se non adeguatamente curata una micosi può persistere a lungo, estendersi ad altre parti del corpo o diffondersi ad altri membri della famiglia.
Particolarmente pericolose possono essere alcune micosi in persone con ridotte difese immunitarie (diabetici, persone in cura con cortisonici, persone trattate con farmaci antitumorali o affette da AIDS).

Cosa si deve fare:
Utilizzare i farmaci eventualmente prescritti dal medico seguendo attentamente le sue istruzioni e ricordando che la cura di molte micosi può richiedere parecchie settimane o mesi. Particolarmente resistenti alle cure sono le micosi che colpiscono le unghie.
I prodotti topici, come le creme o le tinture, vanno applicati non solo sulla zona ammalata ma anche in quella vicina per evitare la diffusione dell’infezione.
Non grattare la zona infetta per evitare la diffusione dell’infezione.
Lavarsi preferibilmente con saponi acidi; evitare l’uso di spugne e non lavare troppo frequentemente la zona affetta.
Asciugarsi sempre molto bene dopo ogni lavaggio: l’umidità residua favorisce l’infezione. Per la stessa ragione non indossare costumi bagnati.
Non camminare a piedi nudi in piscina o nelle docce e negli spogliatoi comuni.
Evitare il contatto prolungato di mani e piedi con acqua e detersivi; indossare guanti protettivi nei lavori domestici che richiedono la frequente e prolungata immersione in acqua delle mani.
Evitare l’uso in comune coi familiari di biancheria o abiti venuti a contatto della zona infetta.
Lavare la biancheria a caldo e stirarla con ferro caldo. Bollire, passare alla fiamma o gettare dopo l’uso strumenti taglienti come lamette, forbici, rasoi ecc. usati su aree infette da funghi

Inoltre è importante mantenere la pelle sempre ben idratata e garantire un giusto apporto di vitamine all’organismo affinchè si possano contrastare le infezioni di qualsiasi natura con barriere immunitarie sollecitate.

 

Trackback from your site.