Che cos’è il microblanding?

Written by: admin Date of published: . Posted in bellezza, benessere, cura del corpo, estetica, make-up, scuola estetica

Se per anni le sopracciglia sono spesso state assottigliate di continuo per renderle meno vistose, ultimamente hanno ritrovato la loro importanza grazie al fatto di riuscire a valorizzare non solo lo sguardo ma anche ad impreziosire il viso. Vediamo in questo post come renderle al meglio con la tecnica del microblanding. Molte di noi hanno le sopracciglia folte di natura, ma altre si ritrovano ad averle estremamente rade e per riempire quelle fastidiose parti vuote, devono ricorrere al trucco, impiegandoci molto più tempo. Ecco un nuovo metodo dell’estetica che si chiama Microblanding.

Iniziamo col dire cosa è il microblading? è una tecnica che nasce in Asia molti anni fa e approdata da poco in Italia, crescendo esponenzialmente come una “moda”.
Il principio di base è molto simile al trucco permanente, ovvero l’introduzione dei pigmenti sotto la pelle al fine di creare un disegno delle sopracciglia duraturo nel tempo.
Analizzando la parola MICROBLADING si deduce l’unione delle due parole MICRO=MICRO e BLADING (BLADE)= LAMA. In sintesi è una tecnica manuale che non necessita l’utilizzo di un attrezzatura specifica. La lama dunque, va a depositare il pigmento con piccoli “tocchi” sul primo strato di pelle: l’ Epidermide.
E’ facile intuire che la durata di un disegno fatto con la tecnica del microblading risulterà meno duraturo rispetto al trucco permanente, ove il pigmento arriva al derma grazie ad uno strumento meccanico.

Ma come si fa il microblading?

Per prima cosa, per dare una buona forma alle sopracciglia è fondamentale per l’armonia del viso, il professionista che eseguirà il trattamento traccerà a matita il disegno della forma ideale delle sopracciglia, tenendo conto dei tuoi desideri, del colore della pelle e dei capelli e dei tratti somatici.
Dopo la stesura di uno strato di crema anestetica, inizierà il trattamento vero e proprio servendosi di una particolare penna formata da sottilissimi aghi per microblading imbevuti di un pigmento specifico che, attraverso minuscoli tagli, andrà a colorare la pelle sottostante e quindi a creare un effetto di riempimento dei buchi e delle imperfezioni delle sopracciglia tracciando un singolo pelo alla volta.
I pigmenti utilizzati per il microblading sono minerali per minimizzare il rischio di allergie e ridurre al minimo eventuali cambiamenti di colore ma, poiché vengono inseriti nello strato più superficiale della pelle, è probabile che dopo 12-18 mesi sia necessario ritoccare le sopracciglia.
La durata del trattamento è di circa 45 minuti e il processo di guarigione è di circa 30 giorni, per quanto possa variare da persona a persona e in dipendenza del tipo di pelle.

Trackback from your site.