Armocromia: scopri che stagione sei e i colori più adatti a te!

Written by: admin Date of published: . Posted in News

Quali colori mi stanno bene? Scoprilo con l’armocromia

Abbinare il trucco ai propri colori (di pelle, occhi e capelli): non c’è niente di più valorizzante per apparire al meglio. Se si indovina il colore giusto si splende di luce propria, se invece ci si trucca col colore sbagliato si appare cupe e stanche. E il discorso vale non solo per ombretti e rossetti, ma anche per l’abbigliamento o la tinta, qualora si volesse cambiare colore di capelli. Quel che è importante è sempre restare nella propria “famiglia cromatica”, cioè nei colori che si armonizzino con la propria combinazione di carnagione, occhi e capelli. 

Come individuare i colori che ci stanno bene

Lo si fa attraverso l’armocromia, cioè l’analisi del colore. Un primo fattore da considerare è il sottotono della carnagione, cioè se calda o fredda. Ma non basta. Vanno presi in considerazione anche la tonalità naturale dei capelli e il colore dell’iride. Entrambi possono tendere al caldo o al freddo, come ad esempio i castani: alcune nuance sono ricche di riflessi rossicci, quindi hanno sfumature calde; altre, invece, sono spente non mostrando alcuna traccia di rosso. Lo stesso discorso vale per gli occhi: alcuni occhi castani sono venati di tonalità nocciola e verde; altri invece presentano un tono marrone netto e scurissimo.

Individuare i colori che ci stanno bene può avvenire solo dopo un’attenta analisi globale dei propri colori. È ciò su cui i consulenti di immagine si basano per stabilire una palette di colori adatta ad ognuno. Rispettarla (nel trucco come nella moda) vorrà dire mostrarsi al meglio.

La teoria delle stagioniRisultati immagini per DONNA ESTATE ARMOCROMIA

Una delle classificazioni più note dell’armocromia, per individuare i colori che ci stanno bene, è la teoria delle quattro stagioni. Nasce da un’intuizione della consulente di immagine statunitense Bernice Kentner che a fine anni ’70 ha pubblicato il libro Color Me a Season. La tesi di fondo è che ogni stagione ha una luce diversa che colora il paesaggio in un modo proprio. Grazie alla somiglianza dei propri colori naturali con quelli delle stagioni, si può individuare la palette più azzeccata per sé.

La prima cosa da sapere è che autunno e primavera sono stagioni calde ( intese come sottotono), inverno e estate invece sono stagioni fredde.

Come capire la propria stagione? Osservati alla luce naturale con i capelli sciolti e senza trucco, guarda bene l’iride, le vene delle mani e nel frattempo pensa al paesaggio di ogni stagione.Ecco alcuni esempi per aiutarti a capire a quale stagione tu possa appartenere.

La donna primavera

Immagina il paesaggio primaverile: i colori predominanti sono il verde dei prati, i fiori in sbocciatura e il cielo azzurro intenso. La luce è gialla ma calda, come quelle lampadine che riscaldano l’ambiente.

La donna primavera ha i capelli biondi da medi a scuri nei toni del miele, del rame e del grano; oppure castani chiari, ma sempre riscaldati da nuance dorate.

La sua carnagione è chiara tendente all’avorio o al beige, e sempre con un sottotono caldo.

Gli occhi possono essere chiari o scuri purché abbiano una componente di giallo (quindi nocciola, verdi, azzurri ma non di ghiaccio).

L’attrice Jennifer Aniston è un esempio di “donna primavera”: i toni di occhi, capelli e carnagione esprimono calore senza mai essere troppo intenso, proprio come il tepore primaverile

I colori che valorizzano la donna primavera sono caldi, ma restando sempre abbastanza tenui. Perfetti, quindi: l’arancione, il marrone, il cammello, il terracotta, il giallo luminoso e il rosso, ma anche l’azzurro, nelle tonalità cielo e verde-acqua, il blu cobalto e il turchese, il grigio, il verde oliva, mela e lime e il viola nelle tonalità del pervinca.

Da evitare: i colori più scuri, che spengono la luminosità tipica della donna primavera e appiattiscono i suoi colori naurali.

Da preferire: i colori pastello e saturi caldi in tonalità delicate.

La donna estate

Riprendendo la metafora del paesaggio, in estate la luce è talmente intensa da rendere chiarissimo tutto ciò che illumina: sia la natura che le città. Immagina la sabbia del mare, i campi di grano scoloriti dal sole, ma anche le strade e ai palazzi: tutto sembra più chiaro rispetto alle altre stagioni.

 La donna estate ha i capelli biondo chiaro o chiarissimo, gli occhi azzurri, grigi o ghiaccio, ma anche nocciola tendente al verde e la pelle molto chiara con un sottotono freddo.

I colori che valorizzano la donna estate sono freddi e tenui con una base blu, rosata o grigia. Perfette, quindi: tutte le tonalità del rosa chiaro (come il cipria, il rosa pastello e il rosa antico), il lavanda, il lampone, il bianco perlaceo, le sfumature d’azzurro (il celeste chiaro, l’acquamarina, l’azzurro polvere, il pervinca) il grigio, il blu, perla, il giallo limone, il rosso fragola, e il rosso ciliegia.

Da evitare: tutte le tonalità calde, come il marrone e l’arancione.Risultati immagini per DONNA ESTATE ARMOCROMIA

Da preferire: i colori freddi a base blu, rosata o grigia.

La donna autunno

La stagione autunnale evoca le immagini delle foglie secche che cambiano colore: da marroncino a rosso, passando per tutti gli ocra e i colori della terra. Allo stesso modo la donna autunno ha i capelli rossi o castani, ma sempre con riflessi ramati. Gli occhi sono principalmente marroni, ma fanno parte di questa tipologia tutti quelli che spaziano dal nocciola al verde, con una forte componente di giallo. La carnagione è ambrata, ma non troppo scura.

I colori che valorizzano la donna autunno sono l’arancione, il rame, il bronzo e il marrone, il giallo, il senape, il prugna, il crema, l’avorio e il verde.

Da evitare: viola, il rosa confetto, il grigio e il nero.

Da preferire: tutte le tonalità che ricordano il paesaggio caldo e smorzato tipico dell’autunno.Risultati immagini per DONNA AUTUNNO ARMOCROMIARisultati immagini per DONNA AUTUNNO ARMOCROMIARisultati immagini per DONNA AUTUNNO ARMOCROMIA

La donna inverno

E siamo all’inverno: il paesaggio si fa scuro, le giornate si accorciano, il sole è pallido e spesso sembra non sorgere, le cime delle montagne sono innevate.La donna inverno ha la carnagione chiara o scura (purché fredda), i capelli scuri o castani chiari (ma sempre nei toni freddi). Una delle sue caratteristiche principali è quella di avere gli occhi “gioiello”, ovvero azzurrissimi, neri intensi, grigi, proprio come le pietre preziose.I colori che valorizzano la donna inverno sono: il bianco, il nero, il grigio antracite e il grigio chiaro, il blu (nelle tonalità del navy, blu elettrico, blu di Prussia), il verde (sia smeraldo che menta), il rosso acceso, il rosa shocking ma anche il rosa chiaro, il bordeaux, il giallo limone, il magenta, l’indaco, il viola.Da evitare: i colori della terra, come il marrone, il verde oliva o il verde alloro.

 

Risultati immagini per DONNA INVERNO ARMOCROMIARisultati immagini per DONNA INVERNO ARMOCROMIA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Trackback from your site.